AttualitàUniversità

Concorsi truccati all’Università, indagati 40 professori in tutta Italia. Molti atenei coinvolti

Bologna, Cagliari, Catania, Catanzaro, Chieti-Pescara, Firenze, Messina, Milano, Napoli, Padova, Roma, Trieste, Venezia e Verona.

La Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, nell’ambito dell’operazione “Università-bandita”, ha iscritto nel registro degli indagati 40 professori delle Università di Bologna, Cagliari, Catania, Catanzaro, Chieti-Pescara, Firenze, Messina, Milano, Napoli, Padova, Roma, Trieste, Venezia e Verona. Ci sarebbero in tutto 27 concorsi truccati: 17 per professore ordinario, 4 per professore associato e 6 per ricercatore.

Verso il Rettore dell’Università di Catania è stata invece eseguita un’ordinanza applicativa della misura interdittiva della sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio, insieme ad altri 9 docenti con posizioni apicali nell’ateneo, per l’accusa di associazione a delinquere, corruzione e turbativa d’asta. Sarebbero in corso in queste ore altre 41 perquisizioni nei confronti di altri soggetti indagati. Alle 10 è prevista una conferenza stampa presso la procura di Catania.

 

Tags
Guarda

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Supporta questo giornale disattiva Adblock