Attualità

Cortina d’Ampezzo, la Polizia di Stato svela i numeri dei controlli in bicicletta

Il tutto nell'ambito del progetto di controllo del territorio specializzato in ambito montano, presentato ufficialmente il 25 luglio dalla questura di Belluno e dalla Direzione centrale anticrimine - Servizio controllo del territorio.

La Polizia di Stato ha potenziato durante questa estate il controllo del territorio montano e forestale attraverso pattuglie specializzate di e-bike e fuoristrada: un modo per garantire una maggiore operatività degli agenti rispetto alle esigenze specifiche delle aree alpine. Soltanto a Cortina d’Ampezzo, come spiega la Polizia all’interno del sito ufficiale, durante il mese di agosto attraverso i servizi in e-bike “sono stati percorsi oltre 850 chilometri e lungo le piste ciclabili e i sentieri sono state identificate 385 persone ed eseguiti 111 interventi di soccorso pubblico e sette di polizia giudiziaria.” Il tutto nell’ambito del progetto di controllo del territorio specializzato in ambito montano, presentato ufficialmente il 25 luglio dalla questura di Belluno e dalla Direzione centrale anticrimine – Servizio controllo del territorio, nato con l’obiettivo di rendere più sicuri i sentieri montani e le piste ciclabili che collegano i numerosi rifugi delle cime bellunesi frequentate da migliaia di turisti ogni anno.

Tra gli interventi della Polizia di Stato nel territorio bellunese anche quelli relativi ad incidenti causati da animali, abbastanza frequenti in montagna. In tal senso, per quanto concerne i cani, la Polizia ha ricordato che “lasciare i propri amici a quattro zampe liberi di scorrazzare in aree ciclabili può causare la caduta dei ciclisti, con conseguenze traumatiche.” Sul proprio sito, la Polizia di Stato ha poi spiegato che “a seconda dell’itinerario che le pattuglie sono di volta in volta chiamate a coprire e delle condizioni meteorologiche, vengono utilizzati fuoristrada, e-bike o pattuglie appiedate.”

La scelta dei mezzi più idonei al territorio e al tipo di intervento, consegue alla scelta anche gli uomini in servizio, “selezionati in base alle specializzazioni acquisite come quella di guida alpina o esperto manovratore di corda.”

Il video della Polizia di Stato:

Sono migliaia i turisti che d’estate percorrono i sentieri e le strade forestali delle nostre montagne. Garantire la…

Posted by Polizia di Stato on Saturday, September 7, 2019

Tags
Guarda

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Supporta questo giornale disattiva Adblock