PoliticaVideo

I Navigator della Campania continuano la lotta per l’assunzione: “non molleremo mai”

I ragazzi vincitori del concorso hanno manifestato durante l'intervento del governatore ieri a Castel Volturno per il Master Plano Domizio-Flegreo, chiedendo di essere ascoltati senza esiti positivi.

Continua la battaglia dei Navigator della Campania affinché il Presidente Vincenzo De Luca firmi la convenzione operativa con Anpal, superando l’impasse politica col Movimento 5 Stelle. I ragazzi vincitori del concorso hanno manifestato durante l’intervento del governatore ieri a Castel Volturno per il Master Plano Domizio-Flegreo, chiedendo di essere ascoltati. De Luca, visibilmente irritato, ha dapprima ammonito i ragazzi, “dovete essere educati, non dovete fare sceneggiate”, abbandonando poi la sala dove da poco aveva concluso il suo intervento.

La posizione di Vincenzo De Luca. Il governatore, da sempre contrario all’istituzione di queste figure, ha spiegato più volte la sua posizione: “Non ci sono risorse. Quando avremo queste risorse saremo i più felici. Abbiamo fatto una battaglia contro il precariato e per il lavoro stabile, questo significa che prima vanno stabilizzati i 600 precari che lavorano in Anpal e, poi, tutti gli altri selezionati con le procedure pubbliche analoghe a quelle che si seguono anche per i dipendenti della Pubblica Amministrazione“. Così si era espresso già durante il mese di luglio circa la stabilizzazione dei Navigator.

I Navigator continueranno la loro battaglia. Interpellati dalla redazione di Herald Italia, i Navigator campani hanno aggiunto: “Siamo stati selezionati dall’Anpal dopo che la Regione Campania in quella famosa conferenza Stato Regioni del 17 aprile aveva accettato la nostra assistenza tecnica. Siamo risorse che servono ai Centri per l’Impiego (stiamo facendo un vero tour e questa mattina siamo stati a Caserta e Cava dei Tirreni che hanno confermato la necessità del nostro supporto per fronteggiare le richieste) e il Governatore sta sbattendo quella porta in faccia a noi e la sto facendo nei confronti di tutta la Campania. È il nostro rappresentante, è inaccettabile essere trattati così. In questa storia sono tutti colpevoli. È ora che tutte le istituzioni facciano quello che devono a garanzia dei nostri diritti. Noi non molleremo mai.”

I giovani manifestanti aveva già provato una protesta dianzi al palazzo di governo regionale di Santa Lucia durante l’estate, con esiti che non erano stati positivi.

Ecco il video diffuso dai Navigator campani:

De Luca scappa dai Navigator Campani

⚠️ DE LUCA SCAPPA DAI NAVIGATOR ⚠️Volevamo fare un discorso SERIO, COSTRUTTIVO, degno della sua dialettica; UNA VERA E PROPRIA OPERAZIONE VERITÀ (cit.)NOI siamo persone SERIE ed EDUCATE e questo video dimostra che nessun attacco le è stato rivolto e nessuna sceneggiata è stata messa in piedi.Non c'è stato verso, abbiamo solo ricevuto una marea di ACCUSE e di OFFESE, è incredibile essere trattati in questo modo dal Presidente della Nostra Regione. Meritiamo RISPETTO e non accettiamo di passare per BUFFONI che dicono STUPIDAGGINI quando a parlare sono gli ATTI UFFICIALI.Oggi ha voltato le spalle non solo ai Navigator ma a tutta la Sua Regione.Ci ha sbattuto una porta in faccia, che noi, lasceremo sempre aperta perché in gioco ci sono i nostri diritti e quelli di tutti i Campani. #navigatorcampania

Posted by Navigator Campania on Tuesday, September 24, 2019

Tags
Guarda

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Supporta questo giornale disattiva Adblock