AttualitàCultura

Il Lussemburgo vuole la legalizzazione della cannabis in tutta Europa come in Olanda

Il Ministro della salute del Lussemburgo vorrebbe importare questo modello in tutta Europa. Nel piccolo Stato entro due anni sarà legge.

Il consumo della Cannabis va legalizzato sia a scopo terapeutico che ricreativo: è questa la volontà del ministro della salute del Lussemburgo Etienne Schneider che in autunno  presenterà un progetto di legge che potrebbe condurre, in circa due anni, a liberalizzare il consumo di cannabis nel Paese. L’auspicio di Schneider, però, è che quest’obiettivo non riguardi soltanto il piccolo Stato dell’Europa centrale, che ma che investa in maniera omogenea tutta il vecchio continente, considerando che “questa politica antidroga che abbiamo avuto negli ultimi cinquant’anni – come ha dichiarato il ministro lussemburghese – non ha funzionato”.

Combattere la criminalità e vendere un prodotto di qualità. Ad avallare questa idea, in Lussemburgo, è anche il Ministro della giustizia Félix Braz, il quale ha immaginato un sistema di regole capace di garantire la vendita di un prodotto di buona qualità, controllato dallo Stato, eliminando di fatto un ingente forma di introito per i gruppi criminali, che peraltro mettono in vendita sostanze che spesso generano effetti molto negativi sulla salute.

Il modello olandese. Il modello olandese sulla gestione delle sostanze stupefacenti è da molti considerato ottimale. Il sistema giuridico olandese effettua una distinzione tra droghe pesanti (come cocaina ed eroina) e droghe di seconda categoria, tra cui la cannabis. Diversamente da ciò che molti credono, anche il consumo e la vendita di droghe leggere in Olanda è punito con pene molto severe, che arrivano fino a 4 anni di reclusione e a 45mila euro di multa. Ciò che distingue l’Olanda dagli altri Paesi europei è la tolleranza su vendita e acquisto delle droghe leggere all’interno dei coffee-shop, con una tolleranza a 5 grammi di detenzione e fino a 5 piante per uso medico. Le pene relative alle droghe pesanti, invece, sono severissime: si rischiano fino a 12 anni di carcere.

 

Tags
Guarda

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Supporta questo giornale disattiva Adblock