Cultura

Mamadou, l’ambulante che vende fiabe africane per bambini sulle spiagge campane

Una storia che fa venire in mente la frase del maestro Camilleri: "Non bisogna mai avere paura dell'altro perché tu rispetto all'altro sei l'altro".

Esiste un mondo immaginario dove non esistono steccati, dove la solidarietà e l’accoglienza si traducono in arricchimento e crescita culturale. Nessuno sa se questo mondo sarà mai realtà. Nel frattempo la redazione di Napoli di Repubblica ha trovato una storia che davvero si presta bene al nostro mondo immaginario, dove chi proviene da un’altra cultura arricchisce chi lo ha accolto con tutto il proprio patrimonio di amore. È la storia di Mamadou, il senegalese quarantenne che ha rinunciato ai carichi di costumi, gonfiabili e accessori e ha deciso di vendere in spiaggia delle fiabe africane per bambini. Con i suoi libri diffonde cultura e promuove l’integrazione attraverso le storie del suo Paese, tra gli ombrelloni delle spiagge campane di Paestum.

“Preferisco vendere libri che cianfrusaglie”, spiega nell’articolo de la Repubblica: “La gente è curiosa – aggiunge Mamadou – siamo in tanti a vendere libri di autori africani sulle spiagge italiane da circa dieci anni, è anche un modo per avvicinare le persone alla nostra cultura”. È proprio vero, come ebbe a dire il maestro Camilleri: “Non bisogna mai avere paura dell’altro perché tu rispetto all’altro sei l’altro“.

Tags
Guarda

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Supporta questo giornale disattiva Adblock