Viaggi

Monaco di Baviera cosa vedere: la guida tra castelli, musei e birrerie

Se vi state chiedendo cosa visitare a Monaco di Baviera siete nel posto giusto, la nostra piccola guida vi porterà alla scoperta delle sue bellezze e non solo: consigli su spostamenti tra aeroporto e metropolitana, meteo e temperature, cosa mangiare e quando visitarla. Monaco di Baviera è adatta anche per i bambini e non è solo Oktoberfest.

Monaco di Baviera, cosa vedere? Se siete finiti qui è perché – molto probabilmente – state cercando una risposta a questa domanda. Bellezza, signorilità, ricchezza di attrazioni, cordialità della sua popolazione: questa città impiegherà pochissimo tempo per sorprendervi. Dunque, cosa visitare a Monaco di Baviera?  Monumenti, musei, parchi verdi meravigliosi, castelli e luoghi simbolo come la bellissima Marienplatz, con il capolavoro neogotico del Municipio Nuovo (Neues Rathaus). L’elenco di attrazioni è lungo e avrete solo l’imbarazzo della scelta. Se poi vi chiedete anche dove mangiare a Monaco di Baviera non resterete delusi: le antiche birrerie (Hofbräuhaus su tutte) servono pietanze tipiche e deliziose. Al loro interno gusterete la vera tradizione bavarese: siamo pur sempre nella città della celebre Oktoberfest. Anche i ristoranti di Monaco di Baviera, se ben ricercati, vi daranno soddisfazione.

Monaco di Baviera cosa vedere: il Municipio Nuovo a Marienplatz

Monaco di Baviera, cosa vedere?

L’elenco delle cose da vedere in questa stupenda città è abbastanza lungo. Vi offriamo una quindi prima panoramica delle cose che, a prescindere dai giorni che trascorrerete in città, dovrete cercare assolutamente di vedere. Molto consigliata è una passeggiata al centro, in particolare a Marienplatz, dove potrete visitare anche il Municipio Nuovo (Neues Rathaus) e perdervi nelle strade circostanti. Alle spalle di Marienplatz, sorge la Chiesa di San Pietro (Peterskirche): dall’estremità del suo campanile c’è la vista panoramica più bella della città. Assolutamente da vedere è la Residenz (il palazzo de Duchi di Baviera), non molto distante da Marienplatz, oltre che la Chiesa di Nostra Signora (Frauenkirche, con la leggenda dell’impronta del diavolo). Merita un visita anche il  Castello di Nymphenburg, in una posizione più periferica, che è stata la residenza estiva dei regnanti bavaresi.

Una veduta della Chiesa di Nostra Signora tra gli edifici di Monaco di Baviera

Il punto panoramico per eccellenza: Peterskirche

Con pochi euro potrete acquistare il biglietto per salire la scalinata che conduce al campanile. Ma attenzione: se siete claustrofobici soffrirete un bel po’ le scale strette di Peterskirche, anche se il panorama giustificherà ogni vostro sacrificio. Se state cercando un punto panoramico dove vedere e scattare foto di Monaco di Baviera dall’alto, questo è senza dubbio uno dei migliori.

Il centro di Monaco di Baviera
Il Municipio Nuovo a Marienplatz

Cosa vedere a Monaco di Baviera in due giorni?

Molti si chiedono cosa vedere a Monaco di Baviera in una tappa da due o tre giorni. Il Municipio Nuovo, la Chiesa di San Pietro e l’Altes Rathaus (Municipio Vecchio) sono tutti monumenti vicini tra loro. Basta giusto qualche ora per godere velocemente della loro bellezza. Anche la Residenz non è lontana. Per la sua visita dovete calcolare almeno due o tre ore (parco compreso, che consigliamo): ne vale la pena. Cosa vedere a Monaco di Baviera in due giorni? Occhio allo stadio: accanto alle cose già dette, se amate il calcio non perdetevi una visita allo stadio di Monaco di Baviera. All’interno potrete visitare, oltre allo store ufficiale, il museo e l’arena tour ad un costo di 19 euro totali. In due giorni a Monaco di Baviera riuscirete a vedere anche il Castello di Nymphenburg, poco fuori il centro cittadino. Per tutti gli spostamenti contate sull’eccellente metropolitana.

Monaco di Baviera cosa vedere: stadio, Allianz Arena

Marienplatz e il Carillon di Monaco di Baviera

Marienplatz è la piazza principale della città e tra le più belle e importanti di tutta la Germania. A renderla unica è soprattutto l’imponente edificio neogotico del Municipio Nuovo, che all’ingresso in piazza lascia davvero a bocca aperta. Tra le maggiori attrazioni in piazza vi è poi il Glockenspiel: si tratta del più grande Carillon di Germania e tra i più grandi al mondo, che si trova proprio sulla facciata esterna del Municipio Nuovo. Lo spettacolo del Carillon, che attira ogni giorno migliaia di visitatori, va in scena dalle 11 alle 12, mentre d’estate anche nel pomeriggio, alle ore 17. La scena prevede il ballo delle due statue dell’orologio in onore delle nozze del duca Guglielmo V con Renata di Lotaringia e la danza dei Bottai (Schäfflertanz).

La Residenza di Monaco di Baviera

La Residenza di Monaco di Baviera (Münchner Residenz) è stata per secoli la dimora dei sovrani di Baviera. Il fatto che Monaco abbia avuto per diversi secoli un proprio governo, insieme a tutta la Baviera, spiega le evidenti differenze di usi e abitudini della popolazione (molto più aperta e cordiale) rispetto a tutta la Germania. Se vi state chiedendo cosa fare a Monaco di Baviera, è il caso che voi facciate una visita a questo luogo che vi stupirà per la sua bellezza. Al suo interno potrete visitare l’Antiquarium, con affreschi in stile rinascimentale altamente “instagrammabili”, lo sfarzo degli ambienti in stile barocco e roccocò dell’Herzkabinett e l’Ahnengalerie, la chiesa interna, i giardini meravigliosi, il Museo della Residenza e la Camera del Tesoro dei Duchi di Baviera. Un trionfo di stili, prospettive e forme d’arte vi lascerà incantati. Infine, a sorprendervi troverete lo spettacolare teatro all’italiana Cuvilliés.

Monaco di Baviera: Residenza, entrata
Monaco di Baviera cosa vedere: Antiquarium
Lo sfarzo della Residenz

Il teatro Cuvilliès

Il teatro Cuvilliès di Monaco di Baviera si trova all’interno della Residenza ed è uno dei teatri più importanti di Germania. Si tratta anche del più importante teatro all’italiana del Paese costruito in stile roccocò. Inaugurato nel 1753, il teatro Cuvilliès fu commissionato da Massimiliano III di Baviera, che volle nella residenza bavarese un teatro in pieno stile “italiano”. Si narra, infatti, che Massimiliano III rimase impressionato del Teatro Politeama di Palermo in un viaggio in Italia: per questo motivo ne volle riprodurre una bellezza simile nella sua Monaco di Baviera. A coadiuvare l’architetto François Cuvilliés fu il figlio diciottenne, ma anche lo scenografo italiano Gianni Paolo Gaspari. Se siete amanti del teatro e della cultura e vi state chiedendo cosa fare a Monaco di Baviera, una tappa in questo teatro fantastico che vi farà sentire a casa è assolutamente d’obbligo.

Il teatro Cuvilliès
Il teatro Cuvilliès: poltrone e palco

Il Castello di Nymphenburg

Non dimenticate dove si trova Monaco di Baviera: l’omonima regione, infatti, è famosa anche per i suoi paesaggi da cartolina e per i suoi castelli (tra questi il castello di Neuschwanstein, icona della Walt Disney e definito da molti come il castello più bello del mondo). Nymphenburg, che ricorda definito castello ma che ricorda in realtà più una reggia, è un’autentica perla in stile Barocco. Il castello si trova a pochi km dal centro cittadino ed è raggiungibile col tram o attraverso la metropolitana di Monaco di Baviera alla stazione Hauptbahnhof. Alla pari degli interni sono da visitare i fantastici giardini, suddivisi in tre stili: inglese, italiano e francese, dove potrete rilassarvi e perdervi in lunghe e piacevoli passeggiate. La prospettiva che si vede dal palazzo ricorda molto quella della Reggia di Caserta.

Castello di Nymphenburg a Monaco di Baviera: veduta esterna
Monaco di Baviera cosa vedere: Castello di Nymphenburg
I giardini del Castello di Nymphenburg

Birrerie Monaco di Baviera: Hofbräuhaus e non solo

Andare a Monaco di Baviera significa anche far visita alla città rinomata in tutto il mondo per la sua birra. Poco lontano da Marienplatz, nel pieno centro cittadino, sorge la birreria più antica e importante della città: l’Hofbräuhaus. In questa storica birreria potrete bere una birra leggera e gustosa in boccaloni da un litro, risolvendo anche il problema di dove mangiare a Monaco di Baviera. All’interno dell’Hofbräuhaus, infatti, così come all’interno delle altre birrerie di Monaco, servono molti dei piatti tipici della tradizione gastronomica bavarese, come lo squisito stinco di maiale o i rinomati wrustel e crauti. Diverse altre birrerie non sono da sottovalutare: tra queste vi consigliamo l’Augustiner-keller, la Paulaner. Non è detto dunque che per godere della deliziosa birra di Monaco occorra venire in occasione dell’Oktoberfest: il vostro tour nelle birrerie storiche della città, in qualsiasi periodo dell’anno, vi lascerà molto soddisfatti.

Hofbräuhaus Monaco di Baviera: veduta esterna
Hofbräuhaus Monaco di Baviera by night

Meteo a Monaco di Baviera: quando visitarla

Il Meteo a Monaco di Baviera è fatto di inverni con temperature abbastanza fredde, estati calde e mezze stagioni miti, in piena sintonia con il clima dell’Europa centrale. La città e i mezzi di trasporto si prestano a visite tutto l’anno. D’inverno potrete però riscaldarvi in una delle famose birrerie e prediligere le visite nella parte interne dei musei. D’estate e nelle mezze stagioni, invece, potrete approfittare delle temperature miti per visitare gli enormi parchi verdi e godere di passeggiate all’area aperta. L’agosto a Monaco di Baviera è piacevole: il verde dei parchi si presta benissimo con l’esigenza di frescura e le serate in birreria all’aperto sono un’esperienza da provare.  Anche il Natale (con la magia degli addobbi e dei mercatini) non è da sottovalutare. Molto gettonato è anche il Capodanno a Monaco di Baviera.

Hofbräuhaus Monaco di Baviera d’estate
Parchi pubblici di Monaco di Baviera

Monaco di Baviera con i Bambini

La città è piena di attrazioni per tutte le età: per questo se avete con voi dei bambini e state cercando una tappa che riesca conciliare le vostre esigenze con quelle dei più piccoli, l’avete trovata. L’organizzazione dei mezzi di trasporto, il verde pubblico e le tante opportunità di svago per i più piccoli rendono Monaco di Baviera la città perfetta per un viaggio in famiglia con bambini. Le attrazioni specifiche per i più piccoli sono diverse. Vi segnaliamo tra le altre la Bavaria Filmstadt (una sorta di Hollywood bavarese, molto adatta ai bambini) e Obletter (il più grande negozio di giocattoli della Germania).

Abitazione tipica bavarese

I trasporti

La metropolitana di Monaco di Baviera ha sei linee, si estende per 103 chilometri e conta 100 stazioni. Difficilmente troverete una città più organizzata in tal senso: le sue stazioni coprono tutti i punti più importanti della città. Nelle ore notturne il servizio viene interrotto dall’1 alle 4 del mattino. L’aeroporto di Monaco di Baviera è invece il Franz Josef Strauss International Airport. Esso si trova a circa 30 chilometri dalla città ed è il secondo aeroporto di Germania, perfettamente collegato alla città tramite la  S-Bahn, che svolge il ruolo di metropolitana regionale.

Viali periferici di Monaco di Baviera

Monaco di Baviera Webcam

Se state cercando una webcam su Monaco di Baviera e le sue bellezze vi consigliamo di visitare il sito TuttoBaviera.it . All’interno troverete una serie di prospettive bellissime per vedere in tempo reale quello che sta accadendo in città.

Monaco di Baviera Immagini: galleria fotografica

*Tutte le immagini dell’articolo sono di proprietà di Herald Italia

Il Municipio Vecchio (Altes Rathaus) di Monaco di Baviera
Wa
Il tesoro dei Duchi di Baviera nella Residenz
Gli affreschi sfarzosi nella Residenz
La chiesa dei Duchi di Baviera nella Residenz
Lo stile sfarzoso nella Residenz a Monaco di Baviera
Gli interni dell’Hofbräuhaus a Monaco di Baviera
Gli interni del Municipio Nuovo a Marienplatz
Monaco di Baviera By Night
I giardini di Nymphenburg a Monaco di Baviera
Monaco di Baviera mappa: by bustravel

Ti potrebbe interessare anche:

Neuschwanstein, storia del castello più bello al mondo

La bellezza del Lago di Braies: come arrivare e dove si trova

 

Tags
Guarda

Salvatore Di Rienzo

Classe 1986, giornalista pubblicista e fondatore di Herald Italia. Da circa dieci anni svolge l'attività di portavoce e addetto stampa. Ama il calcio, la cucina e i viaggi. È un consulente e studioso della SEO per giornalisti. Per collaborazioni: [email protected]

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker