Cultura

Napoli sta vivendo una nuova fase di Illuminismo ed umanesimo

Il sindaco Luigi De Magistris spiega il momento di grande fermento socio-culturale della città: "Un fermento vitale e culturale per una città cosmopolita".

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha descritto, attraverso il proprio profilo facebook, il momento di grande fermento culturale e sociale che sta vivendo il capoluogo campano, al netto di tutte le difficoltà ancora esistenti. Già in passato il sindaco aveva spiegato, parlando di Napoli, che “siamo la prima grande città italiana per crescita di turismo culturale e siamo secondi solo a Matera. Ci fa molto piacere che due città del Sud siano in vetta“, in merito ai dati del 2019 diffusi da Confersercenti.

In effetti la città sta vivendo un momento di grande crescita, soprattutto turistica: anche ieri, nell’ultima Domenica di settembre, le vie cittadine erano letteralmente invase da turisti provenienti da tutto il mondo, tra manifestazioni ed eventi musicali, culturali e gastronomici a rendere estremamente vivace la città anche in una normale domenica di autunno.

In questi anni di buio politico nazionale, Napoli è andata controcorrente. In una comunità con più sofferenze che altrove. Il pensiero dominante è stato consumismo universale senza regole e privatizzazioni selvagge, noi abbiamo puntato sui beni comuni, a cominciare dall’acqua. Altrove si praticano egoismi e concentrazioni delle ricchezze, Napoli ha scelto la costruzione di un nuovo umanesimo dal basso e la produzione di un’economia circolare. Altri vivono con finanza speculativa ed accumulazione del denaro, noi abbiamo messo al centro le persone e la democrazia partecipativa. Laddove si pensa che con la cultura non si mangia e non si crea sviluppo, nella nostra terra la cultura è arma decisiva di riscatto. Ove dilaga depressione e rassegnazione, a Napoli si è sprigionata un’energia umana vulcanica gioiosa e contagiosa. Un rinnovato senso di appartenenza, un’identità non escludente, ma accogliente. Dove dilaga il razzismo, dalle nostre parti, c’è voglia di stare insieme. Si espandono ovunque corruzioni e mafie che penetrano come lama nel burro politica ed istituzioni, noi abbiamo scelto di fare della questione morale uno stile di vita ed un imperativo categorico dell’azione amministrativa e politica. E’ costume politico diffuso lo smantellamento della Costituzione, anche a colpi di leggi, da noi proviamo ad attuare la Costituzione. A cominciare dai principi fondamentali: la lotta per i diritti e per la giustizia sono costante agire della nostra polis. Mi piace pensare che a Napoli si stia vivendo una fase di Illuminismo ed umanesimo. Un fermento vitale e culturale per una città cosmopolita. Non ci potrà essere, però, consolidamento del lavoro fatto se non si realizza la capacità di migliorare l’efficienza e la qualità dei nostri servizi, necessari anch’essi per il raggiungimento della felicità di una comunità. Il mio impegno è senza sosta per realizzare servizi e decoro urbano all’altezza delle bellezza ritrovata. Servono fatti ed agire comune. I risultati si vedranno presto. Pazienza e tenacia, mai mollare: ogni risultato è il frutto di una conquista.

Tags
Guarda

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker