Politica

Nomine sottosegretari, in 200 per 43 posti. Salvini: governo si scanna su poltrone

Il Primo Ministro Giuseppe Conte aveva espresso la volontà di chiudere il cerchio entro la fine di questa settimana, ma le trattative tra PD e M5S non sembrano consentire una chiusura a stretto giro.

Dopo la nascita del governo giallorosso a guida Giuseppe Conte, sul tavolo delle trattative tra PD e M5S c’è il nodo dei sottosegretari e vice-ministri. Tra gli scontenti dopo la nomina dei ministri, le correnti interne e l’esigenza di personalità dal sufficiente grado di esperienza, gli aspiranti alla poltrona di sottosegretario e viceministro sono in tutto circa 200, per un totali di soli 43 posti.

Il Primo Ministro Giuseppe Conte aveva espresso la volontà di chiudere il cerchio entro la fine di questa settimana, ma le trattative tra PD e M5S non sembrano consentire una chiusura a stretto giro. Molto probabilmente tutte le decisioni verranno rinviate alla settimana prossima, in attesa di un accordo di massima tra Luigi Di Maio e Zingaretti, quest’ultimo alle prese con le rivendicazioni dei renziani, che dopo l’accordo di governo si sentono più forti e politicamente legittimati.

Intanto, nel bel mezzo delle trattative, l’ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini ne approfitta per attaccare la maggioranza: “Dopo neanche una settimana al governo già si scannano per la distribuzione delle poltrone. Presidente Mattarella, davvero gli italiani meritavano uno schifo simile?“.

Tags
Guarda

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker